21 anni freschi di giornata

Ci voleva un tuffo in piscina a tradimento, per far uscire Valeria dallo studio, il giorno del suo compleanno.
Ora è costretta a cambiarsi, a meno che non voglia inzuppare le dispense del prof. Zecchina.
Stasera non uscirà a festeggiare con gli amici e quindi ne approfitto per coccolarmela un po’ io.
Sabato mattina ero andata da Tezenis, dove di solito Valeria compra la sua biancheria.
Le avevo preso un completino intimo e una camicia da notte estiva con la stessa stampa del suo pigiama preferito.
Tornata a casa le avevo detto solo che erano iniziati i saldi estivi e lei mi aveva fatto vedere la foto di un costume da bagno, che avrebbe voluto compare coi saldi, una volta terminata la sessione estiva di esami all’Università.
Altro giro e compro il costume. Trovo anche un telo mare in microfibra con lo stesso disegno. È mio.
La mattina del compleanno di Valeria, nella sala d’attesa dello studio oculistico per una visita a Stella, ho l’illuminazione per la cena.
Così, nel pomeriggio, dopo il bagno imprevisto (anche mio) nella piscinetta di casa, comincio a cucinare, con la compagnia chiacchierina di Elena.
Valeria è nata nel tardo pomeriggio di un caldo giorno di luglio.
21 anni fa a quest’ora friggevo per vederla negli occhi. Oggi, alla stessa ora, friggo melanzane per vederle la gioia negli occhi.
È una battuta penosa, lo so, ma il giorno del compleanno della propria figlia, si trova poetico qualunque pensiero.
La cena è pronta.
Vedo scendere Valeria dallo studio, bellissima, nei suoi 21 anni freschi di giornata.
Il buon umore del giorno di festa vince sullo stress pre-esame, non potevo desiderare serata migliore, che culmina con un giro in centro di Valeria insieme ai suoi fratelloni Ricky e Max.
Ho una bellissima foto di Valeria, appena nata, in acqua. Emergeva sbalordita da una vasca tonda.
Chi l’avrebbe detto che 21 anni dopo si sarebbe di nuovo ritrovata a riemergere, sbalordita, da una vasca tonda.
Guardo Valeria, Riccardo, Massimo, Stella, Nicola ed Elena.
Rappresentano il sogno della mia vita e vederli insieme è la mia realizzazione personale, che si fa corpo e vita. Ogni giorno di più.
Tutto è iniziato con te Valeria.
Grazie, amore mio.
Posted in Adolescenza, Senza categoria and tagged , , .

10 Comments

  1. Okayyy… Volevi farmi venire i lacrimoni? Ci sei riuscita. che belle cose hai scritto di Valeria e di tutti i tuoi figli, grandi grandi e più piccolini! Auguri a Valeria e come sempre auguri alla sua mamma, dolce e attenta come poche!

    • Ma davvero? Sai, quando ho scritto questo post, inizialmente sorridevo per il tuffo in piscina, poi mi sono lasciata andare a ripercorrere la giornata e mi sono ritrovata a commuovermi, ma non pensavo che potesse strappare un lacrimone a qualcuno. Pensavo che solo io, in quanto mamma di Valeria, avrei potuto emozionarmi a ripercorrere tutto mentalmente, senza averne davvero parlato. Invece… Che bello! Grazie Antonella! ❤

  2. bellissimo questo tuo pensiero….e i lacrimoni a quanto pare sono d’obbligo. la tua battuta non l’ho trovata penosa, anzi mi ha strappato un sorriso che ha poi lasciato spazio alla commozione. Vederti con i bimbi piccolo è dolcissimo, ma con i grandi si vede una complicità che sbalordisce 🙂

    • Hai presente quel “wow!” che ti esce dal cuore, espirando con emozione alla fine e gli occhi fissi alle parole che hai appena letto? Ecco, così mi è successo e sono rimasta senza parole.
      Grazie di avermi scritto, grazie di cuore, terrò stretta in particolare la tua ultima frase.
      Un abbraccio

  3. Cara Barbara,
    ho trovato, per caso, il tuo canale YouTube. Da lì, incuriosita, sono arrivata a questo blog: complimenti, davvero!
    Mi chiamo Erica, ho 38 anni, sono psicologa e psicoterapeuta. Nata e cresciuta a Torino, sono ora a Milano.
    La tua grande e meravigliosa famiglia lancia messaggi di serenità e gioia! È’ bellissimo vedervi insieme e felici, uniti, sempre con un pensiero per ogni altro… Siete belli!
    Continuo a seguirvi! A presto e grazie!

    Erica

    • Cara Erica, come mi sento fortunata a vederti approdare al mio blog.
      Ho letto il tuo commento e ho subito pensato: vedi che i diari non bisogna tenerli segreti?! Che begli incontri si perderebbero!
      Grazie per avermi scritto ed esserti presentata. E grazie per le tue parole…la cosa che più mi rende felice è leggere che è bello vederci uniti e con un pensiero per ogni altro.
      Mi sento onorata al pensiero che tu possa continuare a seguirci. Grazie!
      A presto e un abbraccio!

      Barbara

  4. Cara Barbara,
    dimenticavo, ma avrei una curiosità: che cosa studia la dolcissima Valeria? Grazie!

    A presto,

    Erica

    • Valeria studia Ingegneria Fisica al Politecnico di Torino.

      Ha scoperto la fisica al liceo (scientifico) e non ha avuto dubbi sulla scelta dell’Università.
      Ha fatto il test d’ingresso al Poli, prima ancora di finire il liceo e si è immatricolata ad agosto, appena ricevuto il diploma di Maturità.

      Studia come una pazza, a volte è davvero dura, ma è contenta.

      L’anno scorso ha trovato un appartamento a Torino, che condivide con due ragazze splendide (conosciute lì). Una frequenta il Politecnico come lei e l’altra studia Psicologia.

      Un bacio,
      Barbara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *