Allergie alimentari di Stella

Stella11mesiSTELLA A 11 MESI

Stella2007allergiaSTELLA A 5 ANNI DOPO L’ANAFILASSI IN TRAGHETTO

Le allergie alimentari di Stella le abbiamo scoperte a partire dall’età di 11 mesi, quando ha assaggiato per la prima volta il tuorlo d’uovo.

Allo svezzamento del quarto figlio ormai procedevo guidata dall’istinto, senza tanti pensieri, anche se lei aveva manifestato una certa resistenza ad assaggiare cibi nuovi.
Così una sera, non sapendo cosa proporle di allettante, ho pensato che poteva essere il momento per farle assaggiare il tuorlo d’uovo nella pappa.
Stella, un attimo dopo aver assaggiato la pappa, ha cominciato a strofinarsi energicamente la bocca e il naso, mentre gli occhi si arrossavano e si gonfiavano velocemente.
Le ho subito lavato la faccia sperando che fosse solo una reazione per il contatto con le manine sporche di cibo, ma invece di migliorare, gli occhi si sono continuati a gonfiare fino a diventare due fessure, il visetto si è gonfiato fino al alternarne i lineamenti e lei ha cominciato a respirare con difficoltà…una chiara reazione anafilattica

Il caso vuole che io fossi in casa da sola coi quattro bimbi tutti ancora piccoli e pronti per andare a letto, che mio marito non sentisse il cellulare squillare e che in pronto soccorso mi avessero risposto che il medico era occupato e di richiamare più tardi.

Ho chiamato il pediatra di Stella che è venuto immediatamente, le ha dato del cortisone ed ha aspettato con me che la reazione allergica regredisse. Nella sfortuna i bambini piccoli hanno ottime armi di difesa e secernono quantità di adrenalina che gli adulti faticherebbero a produrre, così piano piano l’allarme è rientrato, insieme all’arrivo del papà. Quella sera siamo andati tutti a letto dormendo una notte fisicamente tranquilla e psicologicamente movimentata.

QuestA è stata la prima anafilassi di Stella a cui ne sono seguite altre, spesso per fonti nascoste di uovo. Ci è successo anche durante una traghettata in Sardegna [foto]. Credevamo di essere al sicuro portandoci del prosciutto da casa, ma nel confezionamento in atmosfera protetta non era stato specificato che l’affettato veniva lucidato con albume. Per fortuna avevamo con noi in cabina il kit salvavita.

Un’altra volta era stata male per dei biscotti che in teoria erano senza uova, ma che, telefonando alla ditta produttrice, avevamo poi scoperto essere fatti negli stessi macchinari usati per i biscotti con l’uovo.

Via via abbiamo imparato a metterci al riparo dai rischi maggiori e a conoscere anche altri alimenti a cui Stella è allergica. Inizialmente è stato difficile accettare la cosa, ma piano piano ci siamo abituati e Stella è speciale anche grazie alle sue allergie. Sicuramente l’attenzione deve restare alta, a casa ma soprattutto a scuola e in comunità.

Si è aperta così la strada a una nuova avventura per tutti noi e alla vita da star di Stella!

Condividi con:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone
Posted in Allergia and tagged , , , , .

12 Comments

  1. Abbiamo qualcosa in comune,oltre ad avere “tanti figli” per questi tempi moderni,anch’io ho un figlio con eczema atopico e allergia all’uovo,da piccolissimo anche al latte.Adesso pur se con prick test positivo abbiamo fatto il dh per la prova di scatenamento per l’uovo crudo ed era andata bene,solo che quest’estate dopo aver mangiato della pasta all’uovo fatta da me si è ricoperto di orticaria.Ma lui l’uovo cotto lo prende tramite i biscotti e torte fatte in casa,ma per il resto continua a non mangiarlo “nature”.
    La dermatite adesso ci devasta,a tre anni,niente a che vedere a quando è uscita fuori,aveva tre settimane di vita,a due mesi la diagnosi di allergia all’uovo e al latte che io ho eliminato dalla mia dieta e come per magia ha smesso di vomitare e piangere senza sosta (molti medici dicono che non è possibile!).
    Adesso siamo allergici all’acaro e ci è venuta l’asma,tutto come la prassi insegna.Un abbraccio.

    • Esatto…anche qui a tre anni, puntuale come nelle previsioni, allergia all’acaro e ai pollini con tanto di asma.
      Detto questo…incredibile, sono a bocca aperta per questa ulteriore similitudine tra noi!
      Felice, no felicissima, di averti incontrata nella vita. :-)
      Un abbraccio stretto

  2. Ciao!
    sono anche io mamma di una bella bimba di 16 mesi allergica a latte e uovo.
    Non sapevo della storia del cotto lucidato con albume e volevo sapere se te ne ricordi la marca…le confezioni che uso io (rovagnati/ferrarini…) non riportano nulla di tutto ciò ma vorrei essere sicura di non fare danno 😉
    Grazie mille e super congratulazioni per la tua bellissima e numerosissima famiglia!
    Paola

    • Ciao Paola, non ricordo la marca dell’affettato, ma era di tacchino (a quello devi stare molto accorta) e il colpevole non è stata la ditta d’origine, ma chi ha affettato e confezionato sottovuoto il prodotto, riportando, non in maniera integrale, ciò che era scritto nel pezzo da affettare. Ti consiglio due cose: non affidarti mai a confezioni fatte dai supermercati (anche se si tratta di importanti e grosse catene, come nel mio caso) e non fidarti mai neanche dei prodotti artigianali. Stella ha avuto una pesante reazione allergica anche per dei biscotti senza uovo, prodotti in una piccola ditta che, per sua stessa ammissione, usa le stesse impastatrici per tutti i biscotti. Paradossalmente puoi fidarti di più di biscotti (spesso provenienti da grosse industrie) su cui c’è la dicitura “prodotto in uno stabilimento che utilizza anche uova”.
      Un abbraccio a te e alla tua bimba.
      I primi tempi è un po’ uno shock scoprire l’allergia, ma poi ci si abitua e ci si convive bene. Le nostre bimbe sono speciali.
      Per qualunque altro dubbio o pensiero scrivimi pure.
      Grazie per il tuo commento ❤
      Barbara

      • Il tacchino la mia bimba lo mangia e non ha problemi..mi hanno detto che può avere reazioni con la carne di pollo per la quale abbiamo fatto i prick ed è tutto ok.
        Purtroppo hai ragione..ho sempre tutti gli allarmi accesi e mi viene sempre paura che qualcosa possa farle male. A detta dell’allergologo cmq l’allergia all’uovo le passerà visti i valori bassi..è quella al latte la più dura :-(
        Tendezialmente cmq compro tutti prodotti confezionati ma da aziende grossi (ferrarini/rovagnati..)quindi non vengono maneggiati da nessun’altro..spero di non avere sorprese.
        Grazie per la dritta sui biscotti..eviterò piccole aziende.

          • Non sapevo che l’affettato di tacchino potesse crear problema!
            Speriamo davvero!
            Grazie per i consigli e buona serata a tutti Voi :)

  3. Ciao Barbara!!! Come va? Mi chiamo Elisabetta e ho 12 anni
    Sai…io e Stella abbiamo la stessa allergia! O meglio,io da piccola ero allergica alle uova proprio come Stella…poi però, avendo i valori bassi dell’allergia mi è passata…all’incirca ci sono voluti 2 anni…poi tutto passato. L’affettato di tacchino dava fastidio pure a me. Ti voglio tanto bene e un saluto a tutta la ciurma (P.S. i tuoi video sono bellissimi. Se vedi che sotto a qualche video ti scrive qualcuno con un nome utente “Giovanni Chiesa”, sappi che sono io…quello è l’account di mio padre). Un bacione

    • Patata!! Scusa se ti rispondo solo ora. Non immagini quanto piacere mi abbia fatto, trovare un tuo commento qui!
      Mi ricordo dell’account di tuo padre, da cui commenti su YouTube, ma non sapevo (o non ricordavo) della tua allergia da piccola. Grazie per avermelo raccontato! Ti mando un abbraccio e un bacione ❤️

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *