Arduino School Blog

È difficile realizzare i propri progetti e sfruttare la disponibilità di nuove tecnologie quando le risorse economiche sono poche, ma con la passione e la volontà si può arrivare davvero lontano.

Questo è un messaggio che vorrei trasmettere ai miei figli e sono felice quando gli insegnanti, oltre all’istruzione scolastica, contribuiscono a insegnare questo ai nostri figli.

Se poi, oltre al messaggio educativo, si aggiunge la possibilità per i ragazzi di poter svolgere attività interessanti e stimolanti, allora l’occasione diventa imperdibile!

Per esperienza personale so bene quanto la condivisione di progetti e pensieri sia importante, non solo per il circolare di nuove idee e buoni propositi, ma perché il valore della condivisione è importante, nella vita come in rete, per sentirci vicini ed essere di reciproco aiuto.

Vi piacerebbe avere un blog da leggere, scritto liberamente dai vostri ragazzi?
Vi piacerebbe sapere che a scuola, nonostante i pochi fondi, i vostri figli hanno la possibilità di usufruire dei più moderni strumenti didattici digitali?

I nostri figli sono tutti nativi digitali e hanno conoscenze nel settore che noi adulti ci sogniamo. Credo che sia bene non solo non disperdere queste conoscenze, ma metterle in pratica e sfruttarle per il loro futuro.

Giusto ieri mio figlio Nicola, otto anni, mi raccontava della versione beta di un software.
Io lo guardavo con un gran sorriso, stupefatta dal fatto che sapesse cosa fosse una versione beta.
Alla sua domanda sul perché gli sorridessi con occhi innamorati, di fronte all’imminente uscita di un nuovo gioco per il pc, gli ho spiegato che il mio sorriso derivava dal fatto che, così piccino, mi parlasse con tanta naturalezza di questioni informatiche.

Nicola mi ha guardata stupito. Che c’era di tanto straordinario?
“Ovvio – mamma – che so cos’è una versione beta. So anche che cos’è la versione alpha, che viene prima, quando si sviluppa il software, ma la versione beta è bella perché non è ancora quella definitiva, ma alcune persone la possono provare e trovare anche eventuali problemi e bug.”

Ho sorriso di nuovo per l’uso appropriato della parola bug, ma non gliel’ho più sottolineato. Nicola non può comprendere l’eccezionalità del fatto. Per lui è normale, tutto ciò che è digitale gli appartiene.

No! Non possiamo privare i nostri figli di tutte le opportunità offerte dal mondo digitale, a cominciare dalla scuola e per il loro futuro.

Perciò sono lieta, lietissima, di raccontarvi che l’intero Istituto Comprensivo Ivrea 1 (che include le scuole dell’infanzia, le primarie e le scuole secondarie di I grado della nostra zona) ha creato Arduino School Blog e ha lanciato una campagna di crowdfunding, per permettere alle scuole di realizzare progetti che utilizzino le nuove tecnologie digitali.

Arduino School Blog

Sapete cos’è il crowdfunding?

È una raccolta di fondi online, un piccolo finanziamento (funding) che parte dal basso – dalla folla (crowd) – al fine di raccogliere i fondi per finanziare un progetto o un’iniziativa e supportarne la realizzazione.

Arduino School Blog ha l’obiettivo è creare una piattaforma on line in cui condividere le attività della scuola e utilizzare i fondi per l’acquisto di strumenti didattici digitali, l’avvio di iniziative che coinvolgano anche il territorio.
Sono rimasti 19 giorni (su un totale di 40) per raggiungere il budget di 2500 euro e per adesso sono stati raccolti quasi 1500 euro.
Se riusciremo a raggiungere 2500 euro, Fastweb raddoppierà la quota cofinanziando il progetto.

Sul sito di Eppela si può trovare la descrizione dettagliata del progetto, insieme al video promozionale che è stato realizzato l’anno scorso (a cui ha partecipato anche Stella: voce fuori campo al min. 2:02 e in video coi compagni al min. 2:24).

E’ possibile seguire l’andamento del crowdfunding anche su Facebook, cliccando “mi piace” sulla pagina Facebook Arduino School Blog

Insomma…le nostre scuole sono piene di idee e progetti, ma le idee a volte non bastano, servono i fondi e questa iniziativa ci permette di aiutare i ragazzi a capire che se ci mettiamo tutti insieme, ognuno con un piccolo contributo, possiamo raggiungere grandi traguardi.

Perciò chiedo, a chi facesse piacere di contribuire a questa campagna, di sedersi insieme al proprio figlio al computer e fare una donazione, bastano 5 euro e 5 minuti. Farlo è semplice e veloce.

Segui questi pochi passaggi:
– collegarsi al sito www.eppela.com/arduino
– cliccare sull’icona “contribuisci” e procedere alla donazione selezionando la quota e la tipologia. Numerose le ricompense che sia gli alunni, sia enti e associazioni culturali del territorio hanno messo a disposizione.

Una bella opportunità per fare qualcosa coi nostri figli e fargli vedere che i sogni si possono realizzare, se li seguiamo con passione e determinazione.
Siamo a metà del tempo a disposizione per la campagna ed è stato raggiunto più metà dell’obiettivo.

Io ci credo. E Penso positivo!

3-Supportaci

PS: Se qualcuno di voi si trovasse nella zona di Ivrea sabato 8 aprile e volesse passare un pomeriggio all’aperto coi bambini, vi aspettiamo qui!
Sosteniamo la campagna di crowdfunding Arduino School Blog.

sabato 8 aprile - Polveriera

Posted in COLLABORAZIONI, VIDEO BLOG and tagged , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *