Auguri Max! Che la vita ti sorrida sempre così


Mio serafico, dolce, enigmatico, curioso, riservato, intelligente e pigrone Max,
per il tuo 17esimo compleanno ci hai riservato una sorpresa: ti stai trasformando nel ragazzo più socievole della Terra, tanto che i tuoi fratelli ti osservano increduli.

Tu sei la dimostrazione che ogni cosa avviene solo quando deve avvenire. Quando si è pronti e quando è giusto che sia, perché solo così sarà una tappa sicura e stabile, parte della tua integrità di persona.
Sei sempre stato un bambino compatto, “un tronco” – diceva il pediatra.
Credo che avesse ragione e non mi riferisco solo al tuo fisico, ma anche alla tua solidità interiore.

Da quando sei nato, hai fatto tutto con i tuoi tempi che abbiamo sempre rispettato, con calma, fiducia e tenerezza: camminare, parlare, superare la fase edipica (a 11 anni volevi ancora sposarmi e ora sono io che vorrei sposare te) e la timidezza. Lo so, quest’ultima mi dirai di non averla molto superata, ma da ragazza timida quale sono sempre stata, ti posso assicurare che anche quando nessuno si accorgerà più della tua timidezza, tu dentro di te saprai di esserlo ancora, con la consapevolezza, però, che di fronte al bisogno saprai tirare fuori tutto te stesso, scoprendoti un leone.

La tappa dei tuoi 17 anni ha fatto emergere un nuovo Massimo: Max.
Un ragazzo desideroso di imparare l’autonomia a sua spese, di vivere esperienze nuove, di tuffarsi tra la gente.
Sei stato quasi una settimana in un campeggio spartano con i tuoi compagni, tutti minorenni.
Avete montato le tende, sperimentato le difficoltà e hai messo alla prova la tua testa persa nel cosmo, facendo un bel tuffo in mare col cellulare in tasca!
Non ricordavi a memoria nessuno dei nostri numeri di telefono, ma te la sei cavata lo stesso e alla fine mi hai trovata.

Hai pensato a una soluzione senza farti prendere dal panico e hai saputo chiedere aiuto, il che non è affatto scontato per noi timidi e testoni. D’altronde lo facesti anche a sette anni, perdendoti all’Ikea. Seguisti le impronte per terra, fino ad arrivare alle casse dove ti presentasti con nome e cognome alla cassiera chiedendo aiuto.

Hai dimostrato ancora una volta la tua capacità di adattamento alla situazione e l’intelligenza di cui sappiamo che sei dotato (con buona pace della prof di matematica, che non si capacita che tu continui a prendere 9 nella sua materia al liceo scientifico, pur studiando il minimo sindacale…o forse meno).

Ti racconto una cosa, che in teoria non sarebbe conveniente dirti, ma so che ne saprai cogliere la giusta essenza.
Sull’ Huffingtonpost ho letto che una ricerca canadese dimostra che il cervello è programmato per ridurre al minimo l’energia, perciò ci vuole intelligenza per essere pigri.

Ecco spiegato il particolare binomio di intelligenza e pigrizia che ti contraddistingue.

Per fortuna tu sei dotato anche di una grande volontà, voglia di scoprire, sensibilità e attenzione al prossimo, da acuto osservatore che sei. Perciò, nonostante il tuo cervellone ti porti a ridurre gli sforzi, sei sempre pronto ad aiutare gli altri e anche nella tua scoperta della socialità, resti per noi una presenza su cui contare.

– Mamma, sarebbe un problema se uscissi a mangiare con i miei amici, a 100 metri da casa?
– Certo che non è un problema, Max. Vai! Solo una cosa per favore, prima di uscire. Svelami il segreto per imparare le tabelline senza studiare. Ne ho bisogno per Nico, ho bisogno di te!

Auguri Max! Che la vita ti sorrida sempre così.
Poi, quando avrai tempo, insegnami anche a prendere la vita come sai fare tu.

Condividi con:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone
Posted in Adolescenza, CiurmaMom and tagged , .

18 Comments

    • Ciao Antonella, il tuo commento mi è arrivato mentre correvo qua e là per spesa, commissioni per mio padre e andare a trovarlo. Sta un pochino meglio, ma è arrabbiato col mondo. Questo è buon segno, ma che fatica! Grazie per gli auguri e per i pensieri! Un abbraccio

  1. Io sono un perfetto sconosciuto. Ma é bello che io e lei abbiamo un buon rapporto sui suoi vlog. Anche se non ci conosciamo. Perché bisogna stare attenti e non dare nulla di scontato sui social network. Io lo ho scoperto recentemente con una brutta vicenda, ma ormai risolta e passata, che mi é capitata su FB con una tizia sconosciuta. E quindi sono un pò diffidente. Ma lei é una persona simpatica e cortese, almeno da quello che posso intuire dai messaggi sui suoi vlog.

    • Ciao Filippo. Concordo che ci si può aspettare un po’ di tutto sul web e bisogna stare attenti, anche a me è capitata qualche brutta esperienza, ma si incontrano anche belle persone con cui fare belle conversazioni come questa. Grazie. Ne approfitto per augurarti buona giornata

  2. Mi fido leggere ente di lei. Perché anche noi non ci conosciamo di persona. Ringrazio Dio che almeno i miei amici YouTuber Richard e Fraffrog li ho conosciuti prima nella realtà è poi ho stretto amicizia online. Quindi di loro mi fidò molto di più per un certo senso.

  3. Auguri a max!!!! Con il tempo imparerai a trasformare la tua timidezza nel tuo punto di maggior forza. Parola di una timida a cui tutti ripetono “timida tu?? Non l’avrei mai immaginato” eppure è così… Proprio come dice la tua splendida mamma

    • Si Ross, Max è “rosselloso”. Non solo per la timidezza, ma per la profondità dei suoi pensieri e la sua affettuosità. Ti abbraccio, amica mia

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *