Back to school: un rientro tra felicità e sollievo


Ho la sensazione di avere tanti inizi di nuovi cicli scolastici quest’anno.
In effetti un po’ è vero, a giugno era stata una chiusura scolastica piena di esami, di conseguenza ora è tempo di nuovi inizi.
Inoltre, anche chi prosegue un percorso già iniziato, si trova di fronte a una tappa importante.
Valeria è a Torino e sta finendo la sessione estiva degli esami al Politecnico.
Riccardo inizia l’Università, ma non ha ancora cominciato le lezioni ed è a casa.
Massimo comincia la terza liceo e il fatidico triennio è sempre pieno di novità.
Stella inizia la prima liceo e si appresta a raccontarmi tutto con la sua solita chiacchiera sciolta e gesticolante.
Nicola inizia la terza elementare, che è un salto non da poco rispetto alla seconda…sicuramente cambierà anche una maestra.
Elena va ancora all’asilo, ma aspettava da tanto il momento in cui sarebbe diventata un “orso” alla sua scuola materna e finalmente quel momento è arrivato!
I bambini al loro asilo si distinguono in “pulcini” (3 anni), “conigli” (4 anni) e “orsi” (5 anni).
A tutte le età fanno numerose attività, ma gli orsi ne fanno in assoluto di più e molto allettanti, come le uscite in bicicletta, la piscina e tanto ancora.
Diventare “orsi” è un passaggio importante a scuola, che viene sancito dalla realizzazione del desiderio di quasi tutti i bambini: non fare più il sonnellino dopo pranzo, per dare spazio ad attività tutte per loro, mentre i pulcini e i conigli dormono. Wow!
Gli ingressi a scuola dei miei figli il primo giorno di scuola si sono snocciolati in tre ore diverse: alle 8, alle 9 e alle 10.
I rientri cominciano alle 11 (Massimo ed Elena), proseguono alle 12 (Stella) e terminano alle 16.20 (Nicola).
Avrei voluto avere molto più della mezz’ora di tempo a disposizione per lavorare. Pazienza, il tempo arriverà anche per quello e più di tre caffè al giorno per svegliarmi non li voglio prendere…è ora di ricevere la carica ascoltando i racconti delle mie creature.
Recupero la ciurma!
Passo e chiudo.
Domani sarà il secondo giorno di scuola. Vedremo se ci sarà la stessa energia ed entusiasmo.
Io un’idea ce l’avrei e voi?
Posted in Adolescenza, Bambino 0-11 anni, CiurmaMom and tagged , , .

4 Comments

  1. Ciao Barbara!
    Quanti ricordi guardando questo video…
    Purtroppo video delle mie ragazze da piccine non ne ho molti, perchè appena mi vedevano filmarle correvano dietro alla telecamera perchè volevano vedersi nello schermo.
    Elena mi ricorda tanto Sara e Silvia: stesso colore di occhi, capelli e stesso caschetto che Sara ha ancora oggi a 17 anni…e guai a cambiare pettinatura perchè per lei è comoda e facile da gestire avendo i capelli spaghettissimi.
    Anche alla scuola materna dove andavano loro c’erano gli animali: a 3 anni eri un pulcino, a 4 un orsetto e a 5 un elefante!
    Cosa dice Stella delle superiori?
    Silvia per ora (e spero che duri), è contenta e al pomeriggio fa tutti i compiti di buona lena.
    Bacioni a tutti!!!

    • Ciao Maria! Che ridere…una bella coincidenza: mi sono fermata a leggere il tuo commento proprio mentre stavo montando il video di Elena che voleva lo schermo della videocamera girata verso di lei. Fa proprio come facevano Sara e Silvia, solo che la mia videocamera ha lo schermo che si può ruotare…magari non becco bene l’inquadratura, ma Elena e Nicola si divertono a vedersi.
      Stella per adesso è davvero molto contenta. Anche lei fa i compiti di buona lena al pomeriggio, subito dopo pranzo.
      Bacioni anche a voi e grazie mille!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *