FRASI DEL GIORNO – FEBBRAIO 2017

Nicola_Elena carnevale“Hai fatto bene a dirglielo, così capirava…no, capisceva!” (Elena, 28-2-2017)

“I salvagentI servono per tenere le persone IN galla!” (Elena, 27-2-2017)

“Ma la figlia d’un mugnaio gli ha insegnato la CREDANZA!” (Elena, 26-2-2017)

“Lei è uguale a me, è come una fratella!” (Elena, 25-2-2017)

“Oggi a scuola c’erano i cracker per merenda e per bevuta c’era il succo.” (Elena, 24-2-2017)

“Il vestito da Super Mario lo metto, ma i baffi non li voglio. Non sono un tipo da make up, io.” (Nicola, 23-2-2017)

photo_2017-02-07_Stella_Elena“La maestra mi ha fatto una domanda, ma come facevo a rispondere? Quella domanda non era CAPITIVA!” (Nicola,22-2-2017)

“Quando io a volte mi sposo, divento timida.” (Elena, 21-2-2017)

“Meno male che ho mal di gola anche io, così Nicola non resta da solo a casa!” (Elena, 20-2-2017)

“I miei capelli sono CRISPI.” (Nicola, 18-2-2017)

Elena, Stella e Riccardo“A scuola ho dormito. Senza muovermi né parlare.” (Elena, 17-2-2017)

“Io ti dico sempre le cose, mamma, non è che me le tengo nella gola.” (Elena, 16-2-2017)

Stella – “Massi, sei un idiota!”
Massimo – “Ti voglio bene anche io!” (15-02-2017)

“Oggi abbiamo accompagnato Riccardo, Massimo e Stella a fare una visita dall’occhialista.” (Elena, 14-2-2017)

dab“Questa parola è americana e questa è britisciana!” (Nicola, 13-2-2017)

Mamma – “Elena ha di nuovo la febbre.”
Nicola – “Forse ha la peste!”

“La scuola di Nicola è più meglio della mia, perché ci sono più BETUMIERE.” (Elena e le pattumiere)

“Mamma, lo sai che due fino a tre fa quattro?” (Elena, 10-2-2017)

Elena e Riccardo“Più biscotti facciamo, più sono!” (Elena, 9-2-2017)

“Ho detto al maestro Stefano che io l’acqua la uso per bere e per lavarmi quando puzzo.” (Elena, 8-2-2017)

“Non stavo dormendo. Avevo gli occhi STRABALZATI aperti!” (Nicola, 7-2-2017)

“Oggi, mentre pedalavo, stavo continuando a pensare di te che cucini una torta di cioccolato per il mio compleanno.” (Elena, 6-2-2017)

photo_2017-02-05_17-02-25“Stammi vicino mentre studiamo, così mi dai il potere dell’abbraccio!” (Nicola, 5-2-2017)

“Domani domani [ovvero, dopodomani] ti faccio un disegno a scuola.” (Elena, 4-2-2017)

“Mi sei mancata Vali… Riuscivo a pensare solo di te… Mi dai una batteria esterna?”  (Elena, 3-2-2017)

“Mamma, se io non ci fossi più, tu avresti le mani fredde per sempre.” (Elena, 2-2-2017)

“Ora che abbiamo tolto le rotelle, per fare stare in piedi la mia bicicletta, serve un CAVALLINO!” (Elena, 1-2-2017)