FRASI DEL GIORNO – SETTEMBRE 2016

photo_2016-09-14_12-51-44

“Ma la saliva come fa a uscire dalla bocca? C’è un tubicino?” (Elena, 30-9-2016)

“Lo sapevo che veniva Alice. Me lo dice il mio cervello!” (Elena, 29-9-2016)

“Oggi a scuola ho mangiato pollo morto. Perché qualcuno lo ha ucciso.” (Elena, 28-9-2016)

“Mamma, metti il forno a sudare!” (Nicola, 27-9-2016)

“Mamma, non ti scusa [leggi: non ti spiace] se guardo un po’ di video?” (Elena, 26-9-2016)

photo_2016-09-14_12-46-55“Ma se io muoio che succede? Che non parlo più?” (Elena, 25-9-2016)

“Non CAPISCEVO dov’era la mia Dory, perché era buio.” (Elena, 24-9-2016)

“Sono esausto. Sono i miei compagni che mi esaustano!” (Nicola, 23-9-2016)

“Oggi ho fatto una cosa che mi piace, con una maestra che mi piace, quindi…doppio champagne!” (Nicola, 22-9-2016)

photo_2016-09-14_12-45-33“Misuro altezza, larghezza e profonditezza.” (Nicola 21-9-2016)

“Ti ricordi cosa è successo una volta? Nico mi ha spezzato il cuore!” (Elena, 20-9-2016)

“Mamma, ho sentito rumore della doccia e sapevo che eri tu, perché solo tu fai la doccia nei momenti più impensabili della giornata. La fai così…a random!” (Nicola, 19-9-2016)

Nicola – “Secondo te, mi vuoi più bene tu o io?”
Mamma – “Non saprei…io so che ti voglio bene come l’infinito!”
back-to-school-3Nicola – “Allora uguale!!”

“Hai MUOVITO il tuo pezzo a scacchi, mamma?” (Elena, 17-9-2016)

“Mamma, io non voglio che cambi come sei, mi piaci sempre. Senza rossetto.” (Nicola, 16-9-2016)

“Corri con la macchina, mamma, ché Nico esce da scuola. ACCENERA!” (Elena, 15-9-2016)

dsc_1030-2“Oggi a scuola c’era la pasta. Era salata, insipida e un po’ aspra.” (Nicola, 14-9-2016)
Elena – A volte mi preoccupo per te.
Mamma – Davvero?
Elena – Sì, quando mi manchi.

“Quando entrerò in classe mi si riaccenderà il cervello, dopo due mesi in cui è stato spento e dirà: attacco di panico! Pancia, sei pronta? No, non sono pronta!” (Stella, 12-9-2016)

“Quando ero piccola, l’estate per me era, e durava, come un anno a sé. Ora invece dura pochissimo. Che tristezza!” (Stella, 11-9-2016)

img-20160820-wa0003-2“Nonno, non vedi che sono cresciuta?” (Elena, 10-9-2016)

“Guarda mamma: ho fatto bene senza che lo DICHI!” (Elena, 9-9-2016)

“Hai i capelli che ti coprono un po’ l’occhio sinistro. Dovrei dire destro, guardandoti dalla mia parte, ma io so dov’è l’occhio proprio della visuale del personaggio.” (Nicola, 8-9-2016)

“Se facciamo coff coff, quello non è morire…è solo tossina!” (Elena, 7-8-2016)

“Fare una torta quando si ha uno, due o tre anni, sarebbe un casino!” (Nicola, 6-8-2016)

Borghetto_2016-08-30“Ti voglio bene, tanto quanto sei alta.” (Elena, 5-8-2016)

Mamma – “Cucciola, dopo ti lavo eh!”
Elena – “Ma perché mamma, puzzo?”

“Questi gioci è stati FALLIMENTURI per me, ho sempre perso.” (Nicola, 3-9-2016)

“Se a scuola vieni lenta a prendermi, io mi CONFUDO qual è la mia mamma.” (Elena, 2-9-2016)

“È meglio se non indossate la vostra maglietta preferita quando cucinate, che potrebbe andare in lavanderia per 30 ore!” (Nicola, 1-9-2016)