Gita in bicicletta alla Tundra

La scuola materna di Elena, tra i tanti impegni e attività, lavora molto sulla mobilità sostenibile a piedi e in bicicletta.

Una volta alla settimana i bambini possono andare a scuola per un tratto a piedi con il pedibus, riunendosi tra loro e con le maestre lungo un percorso a piedi fino alla scuola.

Due volte alla settimana i bambini più grandi, di cinque anni, fanno delle uscite in bicicletta, accompagnati dai maestri e da alcuni volontari.

Elena ha imparato ad andare in bicicletta senza rotelle proprio grazie alle sue maestre e al maestro Stefano.

Le uscite in bicicletta con tutti i bambini dell’ultimo anno di scuola materna erano iniziate a novembre. Elena pedalava incerta sulla bici con le rotelle e ora, a sei mesi di distanza, pedala su due ruote libera, sicura e felice!

In questi mesi la bicicletta di Elena è sempre rimasta a scuola, perché le biciclettate sono frequenti, perciò non ho mai avuto l’occasione di vederla pedalare senza rotelle.

Finché non hanno organizzato una gita in bicicletta al Parco Avventura La Tundra, un bellissimo parco a 20 minuti in auto da casa nostra.

Per questa gita, oltre ai vigili e ai volontari che avrebbero accompagnato i bambini in bicicletta insieme agli insegnanti, era necessario l’aiuto di alcuni genitori con automobili grosse o furgoni che potessero caricare le biciclette nel tratto che i bimbi avrebbero percorso con i mezzi pubblici e per portare i pranzi al sacco alla meta della gita.

Io ho avuto l’incarico e il privilegio di portare i panini al parco, aspettando lì l’arrivo dei piccoli ciclisti!

Questo il programma della giornata.
photo_2017-05-22_foglio Tundra

Mi sono presa una giornata di quasi ferie.

Lavorare da casa ha il grande vantaggio di potersi organizzare liberamente e di riuscire lo stesso a lavorare un po’. Amo gli incastri serrati quando si tratta di fare cose entusiasmanti!

I dettagli della giornata sono tutti nel video, restano le emozioni, in parte sicuramente visibili, e le riflessioni.

Vedere arrivare Elena in bicicletta mi ha commossa, direi al pari di vederla fare i primi passi senza appoggio.
Eccitazione, gratitudine, cuore gonfio in petto.

Eccitazione nel vederla autonoma e felice, gratitudine per i maestri e verso la vita, cuore gonfio in petto perché la mia patatina cresce e ad ogni tappa cresce anche la mia emozione.

Quale altro scopo nella vita di vedere i miei uccellini volare?

Pedala Elena, con la tua biciclettina rosa e il sellino troppo basso, che però ti dà stabilità e sicurezza.

Ricordati che, ogni volta che ne avrai bisogno, io sarò sempre il tuo sellino basso.

Vola Elena, vola! :)

Condividi con:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone
Posted in Bambino 0-11 anni, CiurmaMom and tagged , , .

4 Comments

  1. Ciao Barbara sono Rita ho visto il video Elena è una bambina molto brava e ha pedalato moltissimo sembrava un coridore vero. Un bacione e un abbraccio da Rita Ciaoooooooooooooo

  2. Bella proprio la Tua ciclista junior!!! E la mamma che porta 30 panini… fantastica! Io mi posso offrire per prestazioni di questo tipo solo in estate, quando sono in ferie, ma che bello vedere i bimbi, ora ragazzi, in compagnia, che camminano, pedalano, pranzano tutti insieme! Il tempo per fare cose da mamma è un tempo prezioso…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *