Incentivi mattutini, il calendario dell’avvento

Gli incentivi non li hanno mica inventati le aziende, li hanno inventati le mamme.
Le mamme li usano ogni mattina per svegliare i bambini e consegnarli a scuola dotati del giusto entusiasmo, possibilmente senza dover sentire poi l’impellente necessità di un’altra doccia prima di salire in macchina e un caffè doppio.
A tal scopo gli incentivi necessari possono essere molteplici. Le attenzioni a tutti singolarmente, le coccole ai piccoli, le promesse di pensare ai grandi durante le verifiche…la teoria sulla bellezza della scuola e la simpatia dei compagni non sempre bastano.
Io non ho un marito che per lavoro può collaborare molto nel menage familiare, ma ho un marito che quando è a casa non manca di portarmi, al mattino presto, un cappuccino mentre sono ancora sotto le coperte.
Così, anche se al suono della sveglia penso che non ce la farò mai, con un cremoso cappuccino caldo nella pancia, scendo dal letto con la carica utile per iniziare la giornata e trovare nuovi incentivi per svegliare i bambini senza tragedie.
D’inverno tutto questo non è sempre facile. Fa freddo, i più piccoli protestano che fuori è ancora buio, i più grandi cominciano ad essere stanchi per la chiusura del quadrimestre e tutti vorrebbero restare ancora sotto le coperte. Ma il primo di dicembre ecco che arriva un valido aiutante…il calendario dell’Avvento coi cioccolatini, comprato o fatto in casa, come questo calendario dell’Avvento coi bicchieri di plastica, realizzato coi bambini.
Basta una casellina da aprire, la sorpresa di scoprire che forma ha il cioccolatino e mangiarselo, che già il meccanismo del risveglio è avviato e, con la consapevolezza di aver compiuto un altro passo verso il Natale, ci si prepara lasciando alle spalle eventuali recriminazioni per essere stati svegliati.
E le mamme sono salve ancora una volta.
Pubblicato in VIDEO BLOG e taggato , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *