La mia notte di Natale è magica


La notte di Natale, si immagina di passarla in fibrillazione per l’apertura dei regali.

La nostra Vigilia di Natale è andata bene, siamo tutti in forma e il gran cenone coi parenti è stato un successo.

Sono contenta ma sono anche sfinita per essermi occupata da sola di tutto, sia per quanto riguarda i regali che il cenone.

Come di consueto da qualche anno, Valeria e Riccardo, quando tutto il resto della famiglia va a dormire, mi aiutano a mettere i regali sotto l’albero.

È mezzanotte, l’ora giusta per calarci dal camino.

Ci carichiamo col residuo di energia in corpo e riusciamo anche a divertirci.

Le premesse per una notte ristoratrice, anche se breve, perché i piccoli si sveglieranno presto, ci sono tutte.

Sento il peso del corpo sul materasso. Guardo l’orologio. Occhio e croce avrò sei ore a disposizione per riposare, ma se mi addormento subito mi sembrerà di essere rinata al risveglio.

Nel bel mezzo del sonno più profondo, mi sento chiamare da affianco al letto: “Mamma, mi sento malissimo. Non riesco a stare in piedi, mi viene da vomitare ma non vomito, ho dei crampi alla pancia fortissimi e sudo freddo.”

Dopo il primo istante in cui non capisco dove sono, realizzo e schizzo in pieni.
Modalità mamma ON.
È Riccardo. Trema come una foglia lunga 180 cm. Lo avvolgo in due coperte, lo faccio mettere sul fianco con uno scaldino sullo stomaco e lo abbraccio da dietro, allungandomi fin dove riesco ad arrivare.

Era lui il mio bambino piccolo? Nooo. Non è possibile.
Gli viene da piangere. Lo calmo.
Sì, era lui il mio bambino piccolo.

Improvvisamente si deve alzare. Andiamo in bagno. Si libera.
Torniamo a letto. Sta un po’ meglio.

“Mamma, stiamo dormendo insieme nel lettone la notte di Natale!”

Stanchezza, dispiacere, preoccupazione e tre ore di sonno in tutto.

Eppure non poteva essere una notte di Natale più magica.

Tutti svegli. È ora!
Che si aprano le danze dello spacchettamento dei regali!

Condividi con:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone
Posted in CiurmaMom and tagged , , , .

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *