Le avventure di un dentino caduto


Il dentino di Elena dondolava da tempo e lei era combattuta tra il desiderio e la necessità di toglierlo e l’ansia che le procurava affrontare il momento, ormai imminente, inevitabile e in fondo atteso.

Il processo di distacco del dente procedeva ogni giorno, a volte la gengiva sanguinava un po’ ed Elena mangiava solo con i dentini laterali. Era evidente che la situazione non poteva andare avanti così a lungo, ma lei non era pronta a staccare quel piccolo legame tra sé e il dentino. Ogni volta che accennavo all’opportunità di toglierlo, le salivano le lacrime agli occhi ed io assecondavo la sua richiesta di cambiare argomento.

Fino a ieri sera.
Elena stava cenando, pasta al sugo, e inavvertitamente ha usato il dentino dondolante che ha finito per restare appeso a un filo, accompagnato da una goccia di sangue.

Tutto questo rosso è sangue mamma?
No no, è sugo… Bevi un po’ di acqua fresca.

È il momento di intervenire dolcemente, lo vedo dallo sguardo di Elena che mi chiede un aiuto, non esplicito, ma con gli occhioni e la bocca spalancati davanti a me.

Prendo il dentino tra due dita, e si stacca subito. Tenere quel dentino ormai creava più disagio che benessere, era ora di lasciarlo andare.

È vero che le cose accadono quando devono accadere, ma non sempre da sole, a volte serve un aiuto per trovare la forza e il coraggio di affrontare il tutto.

Un istante dopo Elena è felice. Finalmente si sente libera e si gode il suo sorriso col buco!

Avremmo dovuto togliere prima il dentino?
Forse sì, lo dice anche il detto “tolto il dente, tolto il dolore” ed Elena si sarebbe evitata giorni in sospeso, ma doveva sentirsi pronta e l’attesa in qualche modo ci prepara agli eventi.
Io le sono solo stata vicina, le ho dato un semplice sostegno di cui ognuno ha bisogno nella vita.

Ora Elena è pronta a presentarsi al mondo nella sua nuova condizione di sdentata!

Facciamo un’intervista al tuo dentino caduto?
Siii!!!

Condividi con:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone
Posted in Bambino 0-11 anni, CiurmaMom and tagged , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *