Liguria 2017 #6 – Il coraggio arriva alla fine

Sarà per l’età che avanza, sarà che non mi sento più obbligata a fare qualcosa se non mi sento di farla, ma il coraggio di tuffarmi nell’acqua gelida del mare arriva sempre più tardi nel corso della vacanza, a volte solo al momento dell’ultima occasione.

Il coraggio spesso arriva quando è troppo tardi, perché la paura impedisce di vedere oltre e spinge invece a cercare di controllare ciò che stiamo perdendo, perché la soluzione più rapida e indolore.
(Cose che nessuno sa – Alessandro D’Avenia)

Frase un po’ forte e sicuramente eccessiva nel caso si tratti del coraggio di fare il bagno prima che sia troppo tardi perché è finita la vacanza, ma mi affascina sempre la possibilità di fare propri e relativizzare alcuni massimi pensieri in circostanze più semplici e banali.

Fatto sta che è l’ultimo giorno di vacanza, partiamo in serata ed io non ho ancora affrontato l’acqua e l’aria fredda, per fare il bagno in mare.

Complici Massimo, che mi incita ad entrare in acqua e Stella, che mi alletta con la proposta di fare una nuotata insieme, il coraggio arriva e mi tuffo!

Un bagno breve, ma goduto, pregustato e deciso senza più esitazione.

Corri, mamma….corriii! Splash!

Fantastico! Esco dall’acqua contenta, soddisfatta, ho freddo ma mi sento benissimo!

Lasciamo la spiaggia e torniamo all’appartamento. Nel tardo pomeriggio Ricky ed io andiamo a correre, anche se il tempo stringe e dobbiamo ancora preparare le valigie per la partenza.

Tutto deve essere pronto per l’ora di cena, ci aspetta un finale di vacanza con i fiocchi, mangiando nella nostra pizzeria preferita.

Il tavolo alla pizzeria è già fissato, ce la faremo ad arrivare in tempo per l’ora della prenotazione?

Incredibilmente sì!
Non ci crediamo noi stessi, ma, così come il coraggio, anche l’energia e la determinazione arrivano al momento opportuno.

Buona fine vacanza, ragazzi!

Condividi con:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone
Posted in CiurmaMom, Viaggi and tagged , , , .

3 Comments

    • Paola carissima, grazie! ❤️
      Ne sono felice e penso di sapere a cosa ti riferisci. È incredibile ed affascinante come alcune riflessioni si possano sentire sulla propria pelle a seconda del vissuto. Tu sei una persona sensibile e quindi lo cogli subito. Ti abbraccio! ❤️

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *