Londra 2017 #1 – Emozioni in volo

Per i miei 50 anni (50…gulp!) il mio babbo ha voluto farmi un regalone, una somma da spendere come più desideravo.

Desideri personali importanti, che si possano soddisfare economicamente, non ne avevo, mentre desideravo qualcosa per i figli.
Trovare un regalo che potesse piacere a tutti è stato semplice: un viaggio a Londra!

Nicola, appassionato di inglese, pur non essendo un grande viaggiatore, ne sarebbe stato entusiasta.
Ad Elena basta andare in giro per essere felice, Massimo ha la stessa passione di Nicola per l’inglese. Valeria, Riccardo e Stella da tempo volevano vedere la città di Londra e i luoghi di Harry Potter.
Inoltre tutti i miei figli parlano con una discreta disinvoltura e piacere l’inglese…a parte Elena, la piccola di casa. No, che dico, anche lei!

“Yes, va ben!” (Elena)

Il passo successivo è stato individuare un periodo che andasse bene per tutti, cosa non semplice quando si hanno anche figli grandi.

Dopodiché ho concentrato le mie ricerche sui voli low-cost per Londra ad agosto e spulciato il sito di Airbnb, alla ricerca di un appartamento che fosse un compromesso tra una distanza accettabile dal centro di Londra, per potersi muovere con i mezzi anche con i bambini più piccoli e una spesa per noi sostenibile.

Trovata! Una casa molto inglese, un po’ sgarrupata ma carina! Ci vive una signora con sei figli, che la lascia d’estate, periodo in cui la mette in affitto con Airbnb.

Sembra perfetta per noi, scegliamo di starci cinque giorni e trovo facilmente un volo low-cost con easyJet. Siamo in otto, il che significa la possibilità di portare ben otto bagagli a mano, senza spese aggiuntive.

Perfetto! Aggiudicato!

La vita però insegna che, per quanto sia bello e sano e fare progetti, non si può mai dare nulla per scontato, per cui capita che il mio babbo cada fratturandosi gravemente due vertebre cervicali.

La nostra estate viene improvvisamente sconvolta e stravolta.

Capita però anche che io abbia un fratello, Dario, sempre prezioso, che si offre di venire a stabilirsi a casa mia, per permetterci di non perdere il nostro viaggio a Londra.

Valigie fatte in quattro e quattr’otto e si parte!

La felicità dei ragazzi e l’emozione dei piccoli è palpabile.

Per faticoso che possa essere partire e giungere a destinazione, la vacanza comincia sempre dal viaggio e il volo in aereo per questa vacanza a Londra, per me resterà sempre uno dei ricordi più importanti e belli di questo viaggio.

Volare mi è sempre piaciuto, mi affascinano gli aeroplani e la simbologia del volo.
Vedere Elena esaltata è meraviglioso, i ragazzi emozionati che si stringono uno all’altro tra l’eccitazione e un sottile velo di paura come nelle più eccitanti delle giostre, è bellissimo.

Quello che non mi aspettavo e che, a tutto questo, si sarebbe aggiunta una profonda commozione. Grazie a Nicola.

Nicola ha un problema di vertigini, vertigini serie, che non gli permettono di guardare da una balaustra, di salire sul lettino del medico, di fare una passeggiata in montagna guardando oltre i suoi piedi.

Inoltre Nicola detesta la folla e i rumori forti, per cui la calca al Gate, il ritardo dell’aereo che accumula gente e stress e il rombo dell’aereo, che aumenta con l’avvicinarsi alla scala per imbarcarsi, sono una bella prova per Nicola.

Nicola sale su questa scala che pare sospesa nel vuoto, gradini alti e appoggi incerti.

Bravo Nico! Per mano a Valeria puoi affrontare tutto.
Lui, io ed Elena ci sediamo vicini e ascoltiamo il rito delle le norme di sicurezza in volo: la posizione sui sedili in caso di emergenza, il giubbotto di salvataggio, la maschera per l’ossigeno. Tutte cose che fanno salire l’agitazione di Nicola.
Resta da fare i conti con la consapevolezza di doversi staccare dal suolo e restare tra le nuvole per un’ora e mezza. Nicola combatte con le sue paure, un po’ chiedendo rassicurazioni, un po’ concentrato e avvolto nel suo silenzio. L’aereo si stacca da terra: “Mamma, non sto piangendo!”

Poco dopo il decollo, arriva una turbolenza, un temporale proprio mentre attraversiamo le nuvole.
L’hostess ci chiede di riallacciare le cinture, niente di preoccupante, ma i vuoti che si sentono in questi casi durante il volo, fanno sempre una certa impressione.

Elena, fino a quel momento entusiasta, sente l’aereo che oscilla e perde lievemente quota per poi riconquistarla subito dopo.
Le orecchie si tappano.
Il suo incanto ed equilibrio si spezzano.
Elena non capisce cosa stia succedendo, ma comincia ad agitarsi. Lo vedo dai suoi occhioni. Le sorrido e le suggerisco di mandare giù la saliva per stappare le orecchie.
Non basta. Scoppia a piangere.

Nicola reagisce di impulso. Il suo istinto protettivo salta fuori con la rapidità di una gazzella davanti al leone.
Tutte le sue ansie, le sue paure svaniscono di fronte a un’emergenza, che non è certo più grave della sua, ma riguarda la sua sorellina.

Nicola spiega a Elena che va tutto bene, che è solo nella sua mente quello che sta accadendo e che capita anche a lui. Elena lo ascolta con attenzione e Nicola capisce che è la strada giusta, non smette di parlarle con calma rassicurante, finché Elena di placa. Suggerisce anche di chiuderle subito il finestrino, in modo che non veda di sotto.

Elena si calma del tutto. Nicola non riesca a staccare gli occhi di dosso a Elena, continua a vegliarla.

Gli dico che può stare tranquillo, Elena è tranquilla.

A me viene da piangere.

Grazie, amori miei, per questo volo magico a Londra!

Posted in VIAGGI, VIDEO BLOG and tagged , , , .

16 Comments

  1. Che bello!!! Tutti in viaggio! Ero un po’ in ansia, non vedendo nuovi video da qualche giorno, ma adesso aspetto il racconto delle avventure londinesi. Questo primo assaggio mi ha commossa. Che cuccioli fantastici. Come la mamma! Buon tutto e buon ferragosto!

    • Antonella, cara e dolce, grazie per i pensieri e anche per la preoccupazione. È un’estate un po’ difficile e complicata, ma ci siamo e ciò che hai scritto sui miei ragazzi (e me) mi riempie il cuore ❤
      Grazie! Tu come stai? Ti mando un abbraccio e un bacio

  2. Sì…che bello avere di nuovo vostre notizie!!! E che bello sapere che, nonostante la brutta esperienza che avete vissuto, siate riusciti a ritagliarvi un po’ di tempo per voi. In questi casi un momento di stacco può essere molto importante per tutti. Augurissimi in super ritardo con tanto affetto! A presto!

    • Grazie Chiara! Ci tenevo a riuscire a partire, soprattutto per i ragazzi, che sono stati in casa questa estate a sorvegliarsi l’uno con l’altro. E’ andata bene! Un abbraccio grande a te e a presto!

  3. Bellissimo! Come sai non poco fa anche noi eravamo su un aereo diretto in Inghilterra.

    Che tenerezza vedere Nico che trattiene le lacrime come un omone. Elena con gli occhioni grandi spaventatissima.

    Ricky che si spaventa

    Non vedo l’ora di vedere altri video

    • Sì, Maria carissima, un viaggio che si aggiunge alle tante cose che ci accumunano…

      Nicola fratellone omone che trattiene le lacrime, le ha fatte scendere a me!

      Ricky che si spaventa e Valeria che ride, standogli vicino, troppo forti!

      Un abbraccio immenso

  4. Ahhh quasi dimenticavo…… .
    Vogliamo parlare della faccia di Nicola quando sente la registrazione in inglese!

  5. Ciao Barbara sono Rita come sta andando la vacanza a Londra ? Elena sarà molto felice e si sentirà una ragazzina grande per aver affrontato così bene il viaggio. Nicola è cresciuto ed è un ragazzino molto bravo . Ci sarà un secondo video della partenza del ritorno in Italy. . Finite il mese d’agosto a London ? Volevo fare gli auguri ad Elena perchè domani 18 Agosto è il suo compleanno 6 anni . Auguri Elena da Rita e tanti bacioni. PS: Scusami Barbara per questo messaggio.Ciaoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo Rita
    Salutami anche Stella Valeria Richi Massimo e naturalmente anche tuo marito.
    Ultima cosa mi saluti anche London da parte mia? E se fai un vidio puoi fare un saluto a me nel video ?

  6. Meno male che voi le fatte delle belle vacanze io me sto rompere le scatole in Italia senza far un fico secco per colpa dei miei genitori. In questo caso che vorrei avere dei nuovi genitori.

  7. Bellissimo questo video! Abbiamo tutti le stesse paure c’è chi le sa nascondere meglio e chi peggio (io per esempio). Prima del mio prossimo viaggio chiamerò Nicola bravissimo motivatore! bellissimi tutti anche con la paura negli occhi

    • Vuoi un personal trainer per il tuo prossimo viaggio in aereo? Nicola è al tuo servizio, ma porta dietro con sé la sua mamma, pronta ad abbracciarti!
      Grazie Ross, è sempre bello sentirti! ❤️

  8. Barbara che famiglia d’oro che hai.
    Anche io amo Londra, ci sono stato una volta un po’ di anni fa forse anche io nel 2017 a settembre ma mi piacerebbe tornarci presto.
    Un abbraccio a coi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *