Panna cotta di compleanno

Compiere gli anni a luglio, lavorare il meno possibile nel giorno della propria festa, non voler accendere il forno, evitate le uova a cui mia figlia Stella è allergica e desiderare un dolce fresco.
Come conciliarli col gustare qualcosa di goloso? Mi chiedo come io abbia fatto a non pensarci subito… Con la panna cotta!
La panna cotta mi piace molto, si può fare in tanti gusti (l’avrei voluta fare coi frutti di bosco, ma non li avevo trovati ad un prezzo accettabile), non prevede l’uso di uova e, soprattutto, si prepara in dieci minuti. Aggiudicata!
Lo stampo che abbiamo usato è in silicone ed è stata un’ottima scelta, la scritta “Happy Birthday” con tanto fiorellini in cui si è incastrata la panna cotta, è stata una scelta un po’ meno felice, ma irrinunciabile: i bambini ci tenevano tanto e forse, se avessi usato un foglio di colla di pesce in più, sarebbe pure uscita perfettamente intatta dallo stampo.
La nostra panna cotta era in formato maxi, moltiplicando per tre la dose base per quattro stampini.
Ma bando alle ciance…non sia mai che ci voglia più tempo a leggere questo post che a fare la panna cotta.
PANNA COTTA
Ingredienti per 4 stampini:
500 ml di panna fresca
100 g di zucchero
2 fogli di colla di pesce o 1 cucchiaino di agar agar
1 stecca di vaniglia o 1 bustina di vanillina
Procedimento:
Mettere i fogli di colla di pesce in acqua fredda per 10 minuti fino a farli ammollare.
Mescolare la panna con lo zucchero e la vaniglia (io ho aggiunto dell’aroma di mandorle, che adoro).
Mettere in un pentolino la panna, lo zucchero e la vaniglia e scaldare a fuoco basso, senza far bollire.
Aggiungere la colla di pesce ammollata e strizzata e mescolare fino a farla sciogliere.
Togliere dal fuoco e distribuire in 4 stampini o in uno stampo grande.
Lasciare raffreddare e rassodare in frigorifero per almeno 5 ore.
Servire da sola, con caramello, sciroppo di cacao o di frutti di bosco.
Buonissima!
Per chi fosse allergico al latte o per chi volesse una panna cotta vegana, è possibile preparare la panna cotta con panna di cocco e agar agar, che, oltre ad essere vegetale, ha anche il vantaggio di essere un addensante più naturale della colla di pesce. La “panna cocca” (col latte di cocco) non l’ho mai fatta, ma pare che sia buonissima! Altrimenti si può fare anche con la più classica panna di soia o di avena.
Occhio però…in qualunque modo la facciate, la panna cotta, sazia tantissimo anche in piccole quantità, quindi non preparatene troppa o ne mangerete per giorni, come abbiamo fatto noi.
Sì, ne sono consapevole…ci sono sacrifici peggiori! 🙂
“Pannacottatevi” anche voi e saprete dirmi!

Un ringraziamento a Veronica che ha voluto provare subito la ricetta della panna cotta per il compleanno di suo figlio Lorenzo. Mi ha mandato la foto raccontandomi di non aver avuto il tempo di fotografarla intatta. 🙂

 

panna-cotta-veronica

 

Posted in Cucina per allergici, VIDEO BLOG and tagged , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *