Qualcosa per me…MAMMACHEBLOG Creativo!

Quando mio marito mi avevo suggerito di creare un profilo su facebook a CiurmaMom, in modo da riunire tutti i miei post e video, l’avevo trovata una buona idea. Quando mi aveva proposto di riprendere in mano il “librino” che avevo scritto sull’onda dell’esperienza di crescere con tanti figli, per pensare a una possibile auto-pubblicazione, l’avevo trovato esagerato. Ma quando mi ha detto che visto che io non mi decido a farlo, mi avrebbe creato lui un profilo su LinkedIn, ho capito che forse anche una passione la si può prendere sul serio e si può avere il diritto di dedicarci del tempo.
Così come il tempo dedicato singolarmente a un figlio non toglie niente a nessuno e va coltivato senza inutili e deleteri sensi di colpa, è verosimile che anche quello per noi stessi dovremmo viverlo allo stesso modo.
Come posso sperare che i miei figli si curino del loro benessere se non sono io la prima a fargli percepire che è importante?
Da quando ho figli non ho mai vissuto nulla come se fosse un mio sacrificio fatto per loro, forse per questo non ho mai sentito la mancanza di qualcosa a cui dedicarmi solo per me. Tutto ciò che ruota attorno ai miei figli, che è moltissimo essendo in sei, dalle cose belle alle esperienze più dure, è dovuto alla presenza della parte migliore della mia vita, così non ho mai sentito la necessità di cercare a tutti i costi un’attività che mi distraesse e mi rigenerasse da tanta abbondanza!
Detto questo, resta il fatto che esprimermi tramite scrittura e immagini è qualcosa che mi piace davvero molto fare, mi dà soddisfazione, mi prende tempo ma proprio perché è una passione lo trovo sempre, mi fa conoscere gente e punti di vista, non dà e non chiede nulla in cambio. Non è un lavoro e non è un figlio, non ha una valenza oggettiva, ma è qualcosa che in qualche modo creo, anche se non so bene come, né a che titolo. E, se quando accenno a mio marito di un evento per mamme come me, vedo che si illumina di entusiasmo e mi dice di approfittare della sua presenza a casa il sabato per andarci e subito dopo mi propone una password per LinkedIn, allora penso che davvero posso godermi tutto questo senza considerarlo un lusso ma solamente un modo giusto di vivere e di mostrare (o dimostrare) amore e rispetto anche per me e i miei interessi. Perché, come dice la scrittrice americana Louise Hay, “amare se stessi è una meravigliosa avventura, è come imparare a volare.”
Allora adesso mi organizzo e il 23 novembre volo. Col treno verso Milano al MammacheBlog creativo! (CLICCA QUI per maggiori informazioni)
Pubblicato in VIDEO BLOG e taggato , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *