(Ri)Parto da qui

Nonostante io abbia passato buona parte della vita da timida e severa e abbia un vissuto più ricco di rimpianti che di coraggio di buttarmi, non posso dire di essermi negata niente con la maternità, grazie alla quale la mia vita è diventata ricca, avventurosa, piena zeppa d’amore e da cui ho imparato ad ascoltare il mio istinto e seguire il mio cuore.

Nel mio percorso di maternità e di parto, ho vissuto tante esperienze diverse, sia felici che dolorose.

Ho avuto gravidanze spensierate e gravidanze tormentate, gravidanze fisiologiche e gravidanze a rischio, non ho provato l’esperienza della vita con dei gemelli, ma ho vissuto parte di una gravidanza gemellare, ho avuto parti naturali tutti diversi, cesarei e parti naturali dopo cesarei, ho avuto post partum fisiologici e altri con complicazioni, in gravidanza ho vissuto la vita e ho vissuto la morte.

In questi video racconto i miei parti, si tratta di racconti un po’ semplificati, laddove di semplice non c’è niente, se non il grandissimo desiderio di avere dei bambini, amarli, stupirsi e affascinarsi nel vederli crescere, sempre più autonomi e consapevoli, felici e realizzati, pronti a confrontarsi col mondo, quasi a dare anche a me una seconda possibilità.

(Ri)Parto da qui, dove la vita comincia: la loro e la mia.


Posted in Gravidanza e Parto and tagged , , , .

23 Comments

  1. Ciao Barbara,
    proprio ieri era il compleanno di Sara e stavo ripensando a quel giorno di 18 anni fa…..ed ecco che trovo il tuo video dove condividi le mie stesse emozioni!!!
    Fra due settimane sarà il compleanno di Silvia ed i ricordi sono tanti.
    Hai ragione: il parto è un’esperienza bellissima e fino a che vivremo non ci dimenticheremo mai quei giorni!!!!
    Bacioni
    Maria

    • Ciao Maria! Wow, non solo ieri era il compleanno di Sara, ma pure un compleanno molto significativo, il diciottesimo. Che bello!
      Vedo che anche le tue ragazze hanno compleanni vicini, è incredible come si abbia una stagionalità anche nel concepimento. E’ proprio vero che il nostro corpo accoglie le sue creature quando è pronto. Il parto, poi, è sicuramente il giorno più importante della nostra vita. E’ il giorno in cui inizia la vita dei nostri figli al di fuori di noi ed è anche il giorno in cui in qualche modo rinasciamo anche noi. Un bacione e auguri a Sara e Silvia!

  2. Ciao Barbara ho seguito il tuo video a me piace sentire queste nuove nascite dei tuoi figli, anche se ci sono stati molti problemi sarai molto felice ora chhe tutti i tuoi 6 figli stanno bene . Scusami per questo mio messaggio. Ciao Rita

  3. Ho Ciurmamom ma lo sai che ti stimo molto. Io non tutto questo coraggio di farmi riprendere da una telecamera e poi metterlo su YouTube o Internet in generale. Poi sopratutto perché io non sopporto sentire la mia voce. É il principale motivo per cui io non volevo pubblicare il 1 primo bìvideo su YouTube fatto con Richard e Fraffrog

    • Anche a me non piace risentire la mia voce e credo che sia una cosa piuttosto comune.
      Poi comunque gli altri la sentono, perciò penso che sia inutile nascondermi, bisogna accettarla così com’è. Per gli altri è normale, noi da dentro la sentiamo un po’ diversa.

      • SI. ma va anche detto che su internet la gente ti può apprezzare quanto ti può giudicare e offenderti. Alcuni lo fanno con cattiverie altri magari non lo fanno con intenzione cattiva possono farlo per scherzare ma comunque tu sul web non può distinguere una battuta da un’offesa. Sul web ci sono molti fraintendimenti. É il bullismo può essere anche digitale.
        Poi io il mio primo video su YT alla fine lo pubblicato perché di Richard e Fraffrog mi poteva fidare e mi fidava. E continuò a fidarmi di loro,

        • Hai ragione Filippo, sul web si possono travisare i commenti e il bullismo esiste anche li, purtroppo. Fai bene a fidarti di loro, come loro si fidano di te.
          Ti capisco perché anche io temo di non essere compresa a volte.

  4. Come hai fatto a superare la cosiddetta “paura da palcoscenico” e che la tua voce che si sente nel video é la tua voce ma la senti diversa? Cioè te e gli altri YouTubers che conosco, compresi Richard e Fraffrog, vi stimo tutti. Io a confronto vostro sono un fifone.
    Come ha fatto? O meglio come fate?

    • Sì, come ti dicevo prima, anche io la sento diversa. Superare l’ansia da palcoscenico per me è facile, non ho nessuno davanti quando giro il video, non penso alla videocamera per cui mi è facile essere naturali.

  5. *che la voce che si sente nel video é la tua vera voce (piccola correzione). Ma penso che avevi intuito quello che volevo dire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *