SONNO DEL BAMBINO VERSO I 3 MESI

Nicola3mesi

Man mano che il bambino cresce, il suo sonno cambia e si regolarizza.
Il bambino, verso i tre mesi, tendendo meno ad addormentarsi durante la poppata, oltre a riuscire a mangiare di più ad ogni pasto, ridurrà quei brevi sonnellini che faceva ciucciando e che, oltre a frammentare la poppata, a volte compromettono un più lungo sonno continuato.
Così, anche se nel totale delle ore probabilmente adesso nostro figlio dorme un po’ meno, i suoi sonnellini diventano più regolari, profondi e duraturi e noi avremo dei periodi di tempo più prevedibili e regolari per riposarci o dedicarci ad altre attività oltre la sua cura. Tutto questo con indubbi benefici sulla nostra stanchezza, la fiducia in noi stesse come mamme e, di conseguenza sul nostro umore.

Per aiutare nostro figlio a distinguere il sonno diurno da quello notturno è bene che svolgiamo normalmente le nostre attività quotidiane attorno al bambino senza preoccuparci troppo di limitare i rumori e la luce e preservare il sonno notturno con maggior buio e silenzio.

Pian piano che il riposo notturno si fa più lungo e i sonnellini diurni più regolari, aumentano i periodi di veglia di giorno.
Pubblicato in Bambino 0-11 anni e taggato , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *