Un taglio stellare

Stella odia da sempre pettinarsi e credo di sapere come si senta, perché i nostri capelli si somigliano: sono assolutamente ribelli.
La spazzola, oltre ad impigliarsi tra le fronde della nostra chioma, ottiene risultati disastrosi e, invece di domare i capelli, li gonfia e increspa, sparandoli da tutte le parti in un mirabile effetto a campana cotonata.
Coi miei capelli ho trovato la soluzione grazie al fatto di averli mossi, per cui basta che eviti la spazzola e il phon, optando per il diffusore, ma Stella li ha più lisci e la reazione lanosa è difficile da evitare.
Per fortuna la mia ragazza ha un bel viso e ha sempre scelto un taglio a caschetto più o meno corto, che esalta gli occhioni e raccoglie molti consensi…a parte tra alcune compagne di scuola, amanti irriducibili dei capelli lunghi.
Stella pur essendo molto femminile nei gusti, non ama stare dietro ai suoi capelli e non ha mai avuto timore a tagliarli. Eppure, forse per timidezza o forse per la convinzione che un genitore non possa appoggiare una figlia che voglia fare un taglio drastico e magari un po’ asimmetrico, non mi aveva ancora raccontato il taglio dei suoi sogni.
Qualcosa però avevo intuito (ovvio…non voleva né asciugarsi i capelli né pettinarsi e si faceva la coda anche solo per dormire), così le ho proposto di cercare su internet un taglio corto di capelli che le piacesse. E finalmente ha trovato ciò che desiderava.
Scarichiamo subito la foto sul cellulare e ci presentiamo dalla parrucchiera mostrando l’immagine.
Et voilà!
Due sacchi di capelli finiscono sul pavimento e Stella, tra l’approvazione generale, a partire da quella di una signora che dalla parrucchiera le racconta di sua nipote tredicenne che nasconde il suo bel faccino dietro i capelli lunghi, torna a casa con un taglio stellare! È bellissima e felice.
Arrivate a casa non resta che vedere la reazione dei fratellini di ritorno da scuola.
La loro espressione alla vista di Stella è memorabile.
Emozione e stordimento, sorpresa ed entusiasmo.
Non avrei mai immaginato che avrebbero potuto sentirsi tanto coinvolti.
Non posso fare a meno di prendere al volo il cellulare per un video e chiedere loro un parere spassionato, in diretta.
Elena, come ti sembra?
Nicola, a chi hai detto che somiglia Stella?

🙂

Posted in Adolescenza, VIDEO BLOG and tagged , , .

8 Comments

    • Claudia, hai ragione, anch’io ora vedo più somiglianza con Valeria! Inoltre è vero, la valorizza, un po’ perché si vedono di più gli occhi, un po’ perché Stella ha una piccola rosa sulla fronte dove ha la riga, e il ciuffo prende un’onda carina…e comoda, per evitare che scenda sempre sugli occhi!

  1. Direi che anche gli occhiali contribuiscono alla riuscita di questo splendido look! Ho mostrato la foto alla mia seconda di 8 anni che ha i capelli simili ai vostri, ma non rinuncia al lungo “principessa” nella speranza di farle cambiare idea. Il commento e’ stato “…mooolto carino…però lei e’ una ragazza grande!”. Un saluto!

    • Si, trovo anche io che gli occhiali contribuiscano alla riuscita del look.
      Pure tu una figlia con i capelli ribelli come i nostri…ahahah, mi raccomando, tanta comprensione! Io ho tenuto i capelli lunghi fino a 14 anni, poi zac, taglio scalato anni 80. E sono venuti fuori i riccioli.
      Un bacione alla tua principessa “ribelle” (inteso come chioma) e a voi tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *