Un uomo e un bambino

C’era una volta un bambino, nato il 15 gennaio d’un gelido inverno nebbioso. Quella nebbia l’aveva tagliata lui di netto, col fendente di una nascita vulcanica.
Quieto di notte e travolgente di giorno, quel bambino ha sorriso da quando è nato, non solo per la sua grande gioia di vivere, ma per portare quel sorriso agli altri, anche a costo di perdere il suo.
Lui avrebbe voluto vedere attorno a sé solo gente felice, al punto tale da arrivare anche ad attirare su di sé le attenzioni combinando un piccolo guaio, pur di non vedere la sua mamma arrabbiata con qualcun altro, soprattutto se si trattava della sua adorata sorellona, di due anni più grande.
Le maestre di quel bambino, dicevano a sua madre che era un bambino particolarmente sensibile. La sua mamma lo sapeva bene, ma in questo modo aveva conferma che non era solo il suo cuore a vederlo così…era il cuore di tutti, perché suo figlio, il cuore, ce l’ha smisurato, talmente grande che, fin da quando era piccolo, a volte faticava a stargli nel petto.
Riccardo oggi compie 18 anni, ed è mio figlio, il ragazzo più attento, empatico e premuroso che conosca.
Ricky sa dirmi e scrivermi cose meravigliose, soprattutto quando mi vede triste, tiene allegri tutti con battute demenziali, se capisce che serve un po’ di spensieratezza, ha un rapporto speciale e diverso con ogni fratello e ha un rapporto strettissimo, di condivisione e confidenza, con la sua sorellona Valeria. Lui è l’unico che riesce a farla ridere anche in sessione d’esame…come adesso.
Riccardo è un fratellone protettivo e innamorato della sua cucciola Elena che lo chiama “il mio dolce Ricky” e si contende con lui la sua fidanzata…una ragazza dolce come lui.
Auguri Riccardo!
Sono stata fortunata quel 15 gennaio di 18 anni fa e vederti crescere volgendosi al mondo esterno con generosità è meraviglioso!
Ami le persone e le relazioni umane più di ogni altra cosa al mondo.
Sei felice di venire con me a prendere i piccoli a scuola e andiamo insieme a fare la spesa per la festa che farai con i tuoi grandi amici.
Perché tu sei soprattutto questo, Ricky: un Amico. E attorno l’amicizia e gli affetti ruota la tua vita.
Posted in Adolescenza, VIDEO BLOG and tagged , , , .

8 Comments

  1. Auguri Riccardo!!
    Con tutto quello che certi omuncoli fanno alle donne, tu devi essere fierissimo di te stesso!!!
    Cammina sempre a testa alta, sei un Uomo con la U maiuscola!!
    Bacioni a tutti.
    Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *