Verso il Bielmonte Outdoor Festival 2016

Che ci faccio qui? Io sono un tipo da mare, non da montagna!
Da tempo sentivo parlare dell’Oasi Zegna, un’ area naturalistica piemontese in provincia di Biella e di Bielmonte, paesino situato nel punto più alto dell’Oasi, a 1510 m di altitudine.
C’è voluta però la curiosità per l’imminente Bielmonte Outdoor Festival per farmi portare la ciurma fino alla quota di 1600 metri sul livello del mare.

Il Bielmonte Outdoor Festival è un evento sportivo e di divertimento, all’insegna dell’ecologia e del rispetto della natura.

Si svolge a Bielmonte, nel cuore dell’Oasi Zegna, e dura due giorni.
In occasione della Festa dell’Aria, scopriamo in anteprima le attività che si svolgeranno.
Mi sarebbe piaciuto portare tutti e sei i figli, ma Valeria deve studiare per un esame all’Università, mentre Riccardo ha la terza prova dell’esame di Maturità.
Ricky si sarebbe divertito a provare tutte le attività proposte, inizialmente non voleva neanche vedere il programma per non soffrire troppo, poi non ha resistito alla curiosità…gli ho promesso che ci torneremo io e lui.
Andiamo con quattro figli su sei.
Stella ha appena finito gli esami di terza media, una gita col suo inseparabile fratellone Max è quel che ci vuole.
Elena, la mia gironzolona, è sempre entusiasta all’idea di fare una gita. Solo Nicola protesta, lui vorrebbe stare a casa a fare i suoi lavoretti, vediamo come prenderà questa giornata, che si preannuncia piena.
Un cambio per tutti, felpe e giacche perché le previsioni del tempo parlano di sole al mattino e pioggia al pomeriggio e via…si parte!
Questa del 2016 è la terza edizione del Bielmonte Outdoor Festival e si svolgerà il 9 e il 10 luglio.
Bielmonte Outdoor Festival CiurmaMomSi tratta di un intero weekend per provare tante attività dedicate allo sport e al divertimento.
Le attività che si possono provare (alcune gratuite, altre a pagamento) sono davvero tante:
Nordic Walking, Montain Bike, Aquilonismo, Yoga, laboratori a cura del FAI Fondo Ambiente Italiano, rugby, tornei di Beach Volley, Equitazione, Parco avventura, Slackline (l’arte del bilanciamento su fettuccia elastica tesa tra due ancoraggi), Punptrack (l’anello fatto di gobbe e curve paraboliche da percorrere con la bici usando solo la spinta delle braccia e delle gambe senza pedalare), Bungee Jumpee per salti con l’elastico da 152 metri e Acrojump il suo fratello minore, adatto a tutti, per salti su materasso elastico con imbrago.
Per non parlare della divertentissima discesa col bob estivo a rotelle – il rolba run– che dalla cima del rifugio Monte Marca porta 120 metri più a valle, tramite una pista che si snoda su un percorso lungo 650 metri, composto da dieci divertentissimi tornanti.
In questa giornata pre-evento, arriviamo in perfetto orario.
Nel piazzale 1 di Bielmonte asssistiamo subito all’esibizione di un falco, dopodiché ci invitano a costruire un aquilone per vederlo volteggiare tra gli altri per la Festa dell’Aria.
Per poco non possiamo far fare ai bambini un giro a cavallo perché ci siamo attardati con gli aquiloni, ma non importa, ci incantiamo al maneggio a guardare un puledrino che ciuccia dalla sua mamma.
Se non fosse che Elena è un po’ piccina per sentirsela di andare da sola su una seggiovia monoposto e che Nicola soffre di vertigini, potremmo raggiungere il rifugio Monte Marca comodamente seduti sulla seggiovia, guardando la montagna dall’alto, con le gambe penzoloni nel vuoto. Scegliamo di andarci a piedi.
Il rifugio Monte Marca è raggiungibile seguendo un sentiero, facilmente percorribile coi bambini, in circa mezz’ora.
Arrivati al rifugio, col fresco dei 1616 m e di un cielo che comincia a rannuvolarsi, ci gustiamo un ottimo pranzo di montagna, guadagnato con la passeggiata.
Non devo neanche tirare fuori dallo zaino i generi di conforto portati da casa per i piccoli, il menu è gradito pure da loro.
E ora viene il bello!
Dal rifugio Monte Marca si può scendere a valle col rolba run. Fantastico!
Mi sistemo la GoPro in fronte e salgo con Elena su questo buffo bob a rotelle. Aziono la mia action cam e ci buttiamo lungo la discesa. Elena guida, tirando in avanti e indietro la leva. Uno spasso per entrambe!
Termina così la nostra gita, con una gloriosa foto di Elena sul podio.

Elena_podio_RoldaRun

Le previsioni del tempo hanno mantenuto la loro promessa e comincia a piovere. Saltiamo la tappa finale con la passeggiata al Bosco del Sorriso, ma non potremmo ritenerci più soddisfatti.
Il regalo più grande della giornata è il commento a casa di Nicola che dice che non avrebbe voluto venire e invece gli è piaciuto.
Un’ottima premessa per tornare!

logo BOF2016

Scopri il programma dettagliato e iscriviti per avere sconti speciali.

Posted in COLLABORAZIONI, VIDEO BLOG and tagged , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *